AI RAGAZZI DI CASA NOVELLA
(… un pensiero in filastrocca)

Tutti corron come matti
Dal lavoro un po’ distratti
Ma l’arrivo del Natale
Deve rendere speciale
Questo mondo un po’ bizzarro…
“Che ci ha i buoi di dietro al carro!”
Fermi tutti!100-101
E andiamo lenti!

Solo i cuor non siano spenti!
E nel dì di questa Notte
S’abbandonino le lotte
Ed il suono delle trombe
Annientar possa le bombe
Sì che il Bene sopra il Male
Vinca sempre e sia Natale
Non soltanto in quest’inverno
Ma nei secoli, in eterno!
Tanti Auguri a Voi, ragazzi,
E fra scherzi, risa e lazzi
Non scordate l’Amicizia
Che ci lega e che ci “vizia”
E ci stringe in un abbraccio…
Ché se il cuor di tanti è ghiaccio,
-Io lo so- il vostro è pieno
Di un amor che mai vien meno!
Questa Casa è come stella
Che conduce ed è Novella
Buona e santa; ed è allegria
Che tristezza spazza via…
Non temete: siate forti!
E se subirete torti
Non lanciate strali e strilli
Ma con calma, agl’imbecilli,
dite sol, con far cortese, :
-Mo… andate a quel paese!-
Cari amici, Buon Natale!
E l’augurio più speciale
Vi raggiunga e sia perfetto
Col più vero e caldo affetto…
Ed ovunque vi accompagni
(Nonostante ci si lagni!)
Questo tempo un poco strano
Non sarà mai tempo vano
Se lo spenderete amando
E se occorre anche lottando
Con le armi dell’Amore
Dimostrando gran Valore!
G.P.

(con Amicizia)
S. Natale 2011