Dicono di noi

Dicono di noi

“5 giorni intensi insieme ai ragazzi 24 ore su 24. Questo ha sicuramente permesso al nostro rapporto di migliorare e diventare sempre più profondo conoscendoci meglio l’uno con l’altro e non solo, rispetto alla routine lavorativa abbiamo potuto essere più connessi con loro, condividendo le semplici attività giornaliere.
Così i ragazzi, si fidano di più e ciò permette un lavoro più profondo nel quotidiano.”
Un educatore del Fienile

“Anche quest’anno come ogni anno le vacanze condivise coi ragazzi del Fienile sono state una grandissima opportunità.
La prima settimana di luglio io, Giuseppe (mio collega) , alcuni amici volontari (don Leo, Plank e l’Alma ) e 10 ragazzini del Fienile delle medie e superiori siamo stati 5 giorni a Pinzolo in un maso che ci ospita da alcuni anni grazie alla disponibilità di un amico.
In quei giorni abbiamo approfondito con l’aiuto di don Leo, il tema dell’estate: “C’è del buono a questo mondo, padron Frodo, è giusto combattere per questo.” Nella maglietta consegnata ai ragazzi proprio in quei giorni, oltre alla scritta, c’è il disegno di una porta aperta, dove s’intravvede un bellissimo paesaggio, e una seggiolina dentro casa accanto alla porta spalancata, che sta a indicare la possibilità decidere se rimanere seduti e guardare da spettatori la vita, oppure varcare la soglia e andare a esplorare il mondo attorno a noi.
E così in quei giorni, in montagna, abbiamo cercato di aiutarci a guardare quello che c’è di buono in noi e attorno a noi, seppur a volte difficile da vedere per le fatiche del vivere: durante le escursioni in montagna ci chiedevamo di camminare in fila indiana e in silenzio dietro a chi guidava, per poterci sorprendere di più del paesaggio, i ragazzi aiutavano Alma e Plank nella preparazione dei pasti e ci allietavano ogni giorno con divertenti brindisi che ripercorrevano i momenti più importanti della giornata. Non sono mancati momenti di dialogo o di ascolto, in particolare quest’anno i ragazzi sono rimasti molto colpiti dai racconti che don Leo ha fatto della sua giovinezza! Siamo andati a visitare una malga dove abbiamo potuto conoscere la cura e il processo che c’è dietro alla produzione del formaggio, fino a provare anche noi a produrlo e… mangiarlo.
Il tempo che trascorriamo ogni giorno con questi ragazzi è tanto, ma spesso la routine non ci permette di accorgerci di tante cose, spesso si vive con superficialità o soffocati dalle tante cose da fare. Le vacanze offrono un tempo favorevole al rapporto coi ragazzi, favorevole a loro nel guardarsi e riflettere su loro stessi, accorgersi di ciò che hanno e non ripiegarsi su quello che manca.
E’ un tempo favorevole ad approfondire il rapporto tra noi, aumentare la familiarità e libertà che rimane anche tornati a casa, vivere tanti momenti divertenti che continuano a far sorridere anche dopo tanto tempo… e così le vacanze, unite a tutto il resto, fanno emergere sempre di più il tesoro che c’è in loro, sono esperienze positive che portano a desiderare di vivere anche la quotidianità con quella stessa disponibilità e ironia con cui si vive in vacanza.
Sinceramente anche noi educatori ogni anno torniamo molto arricchiti, con tante domande, scoperte, riflessioni che diventano oggetto di dialogo, che introducono cose nuove nel rapporto tra noi e con loro che ci porta a dire che ne è valsa la pena!!! “
La coordinatrice del Fienile

Dona ora

Conto Corrente Postale
IT83U0760113100000011438488
IBAN: IT55D0854223705011000169473
BCC Ravennate Imolese Intestato ad
Associazione San Giuseppe e Santa Rita Onlus
Via Biancanigo 1630 Castel Bolognese (RA)


Grazie per il tuo sostegno

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Casa Novella per rimanere sempre aggiornato sulle nostre iniziative ed attività


Sostenitori

8x1000 della Chiesa Cattolica
Fondazione del Monte
Fondazione cassa di risparmio di Ravenna
Fondazione cassa di rispramio di Imola
Romagna Solidale